Martedì 4 settembre 2018

GEORGE ENESCU

Sonate per violoncello e pianoforte

Martedì 4 settembre 2018, ore 18
Fondazione Istituto Liszt
Via Augusto Righi n. 30, Bologna

Conferenza-concerto

Michele Russo, violoncello
Antonio Privitera, pianoforte

In collaborazione con l’Associazione MASK

George Enescu (1881-1955)

Sonata in Fa min. op. 26 n. 1 (1898)

Allegro molto moderato
Allegretto scherzando
Molto andante (Grave espressivo)
Finale. Presto

Sonata in Do magg. op. 26 n. 2 (1935)

Allegro moderato ed amabile
Allegro agitato, non troppo mosso
Andantino cantabile, senza lentezza
Final a la roumaine. Allegro sciolto

Scarica il programma in pdf

Il Duo Enescu – Michele Russo, violoncello, Antonio Privitera, pianoforte – si è costituito a Catania nel 2015 con l’obiettivo di riscoprire ed eseguire la prima Sonata per violoncello e pianoforte di George Enescu. Sinergia, complicità e comunione di interessi hanno legato i due artisti protagonisti dell’impresa così da vincere nel 2016 il 2° premio al Concorso Nazionale “Placido “Mandanici” di Barcellona Pozzo di Gotto (ME), il 1° premio alla VI International Music Competition “Amigdala” di Aci Bonaccorsi (CT) e il 1° premio assoluto al Concorso Internazionale “Giuseppe Ierna” di Floridia (SR).
Con il sostegno della Fondazione “Cecilia Gilardi” di Torino e la borsa di studio “Musica e Musicisti 2017”, i due artisti proseguono il progetto di divulgazione della musica di Enescu che li ha visti protagonisti all’Università Bocconi di Milano lo scorso 17 aprile.


MICHELE RUSSO è nato a Giarre (CT) nel 1994. Ha intrapreso lo studio del violoncello a 11 anni con Domenico Vecchio per poi proseguire gli studi con Alfredo Borzi e Benedetto Munzone. Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclass di interpretazione musicale con Timora Rosler, Giovanni Gnocchi, Giovanni Sollima, Umberto Clerici e Rohan de Saram.
Ha collaborato con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, con l’Orchestra dell’Università di Roma 3, con l’orchestra Senzaspine di Bologna ed ha all’attivo numerose esibizioni in formazioni da camera.
Attualmente è laureando al biennio accademico ad indirizzo solistico presso il Conservatorio di Musica “G. B. Martini” sotto la guida di Nicola Baroni, nonché al corso di laurea in Lettere moderne presso l’Università di Catania.
ANTONIO PRIVITERA è nato a Catania nel 1991. Ha intrapreso lo studio del pianoforte con Giuseppe Strancampiano per poi conseguire la laurea di primo livello presso il Conservatorio “V. Bellini” di Catania sotto la guida di Francesco Zappalà. Si è perfezionato con Sunghoon Simon Hwang, Aquiles Delle Vigne e Pasquale Iannone.
Ha conseguito il primo premio in concorsi nazionali – “S. Gioia” di Villaroa (EN), “Contea di Wagner” di Ramacca (CT) – e internazionali quali il “G. Campochiaro” di Pedara (CT).
Dopo aver conseguito l’abilitazione all’insegnamento strumentale nella scuola dell’obbligo nel 2016, ha continuato ad approfondire le tematiche della didattica musicale con Ciro Paduano, Franca Ferrari, Giovanni Piazza.
Attualmente è operatore Orff-Schulwerk e docente di pianoforte