domenica 3 dicembre 2017

LA SINFONIA DANTE NELLO SPECCHIO DI CARL TAUSIG

Fondazione Istituto Liszt
Via A. Righi n. 30, Bologna, ore 17

Evangelia Mitsopoulou, pianoforte

PROGRAMMA

Franz Liszt (1811-1886) – Carl Tausig (1841-1871)

Eine Symphonie zu Dantes Divina Commedia

Nel corso della serata verrà presentato il volume di Ida Zicari Après une lecture du Dante. Fantasia quasi Sonata

——————————————————-

In un saggio pubblicato nel n. 13 dei “Quaderni dell’Istituto Liszt” Evangelia Mitsopoulou scrive:

«Le trascrizioni per pianoforte della Sinfonia Dante di Liszt per orchestra e coro femminile sono sei: una fu preparata dallo stesso compositore in partitura per due pianoforti, August Stradal, Carl Tausig e Theophil Forchhammer la trascrissero per pianoforte solo, Arthur Hahn la trascrisse per pianoforte a quattro mani, e Jànos Végh per due pianoforti a otto mani. Fino ad anni recenti gli esecutori furono attratti soltanto dalla trascrizione lisztiana e solo nella vasta biografia lisztiana di Alan Walker si trova un accenno alla trascrizione di Tausig».

Nel seguito dell’articolo l’autrice descrive quali tracce di queste trascrizioni si possono trovare nella letteratura lisztiana e afferma di avere scoperto lei stessa (nell’estate 2007) la partitura di August Stradal pubblicata da Breitkopf & Härtel nel 1903, molti anni, dunque, dopo la morte di Liszt, segno della vitalità di quest’pera non solo nel repertorio orchestrale e corale, ma anche nella sua più modesta veste per pianoforte solo. La versione datane d Carl Tausig – che verrà eseguita questa sera – rimane tutt’ora manoscritta e viene conservata al Goethe-Schiller Archiv di Weimar.

Arricchirà la presentazione del concerto la proiezione di alcuni disegni di Bonaventura Genelli, che restano a testimonianza del progetto “globale” che Liszt aveva concepito per quest’opera: non solo un connubio della sua musica con la poesia dantesca, ma anche con l’arte visiva di un pittore sensibile all’unione di tutte le arti. Questa idea aveva preso corpo durante una visita di Liszt e della sua compagna Caroline von Sayn Wittgenstein al diorama di Berlino, costruito tra il 1826 e i 1828 da C.W Gropius. Grazie a questo apparecchio anche quadri di grandi dimensioni potevano assumere parvenza di movimento grazie al cambiamento di illuminazione, come in una sorta di “lanterna magica”. Per la Sinfonia Dante il progetto non poté essere portato a termine, ma restano a testimonianza di una delle espressioni più spinte dell’estetica lisztiana i disegni di Bonaventura Genelli. (R.D.)

——————————————————-

Nata a Salonicco, Evangelia Mitsopoulou, pianista e musicologa, si diploma col massimo dei voti in Pianoforte e Strumentazione per Banda presso il Conservatorio della città natale. Laureatasi sia in Lingua e Letteratura italiana che in Musicologia, consegue il dottorato di ricerca all’Università Macedonia di Salonicco con la prima esecuzione mondiale del manoscritto della trascrizione per pianoforte di Carl Tausig della Sinfonia Dante di Franz Liszt.

Vincitrice della borsa di studio “Prize Gina Bachauer” del Mundo en Armonia (Madrid), prosegue gli studi a Vienna con l’illustre pianista e pedagogo Paul Badura-Skoda. Il maestro scrive: «Ms. Mitsopoulou è una pianista di talento, molto intelligente ed esperta come interprete, con un vasto repertorio». Ottiene anche il post-dottorato come Fulbright Artist Scholar alla Virginia Polytechnic Institute and State University (USA) sotto la guida del Prof. Michael Saffle.

La giuria del Brandshaw & Buono International Piano Competition (New York, 2014) le assegna il primo premio per la sua «profondità d’interpretazione, musicalità de esperienza tecnica, necessaria per distinguersi nel mondo delle prestazioni professionali» e per il suo modo di suonare «eccezionale, espressivo, inventivo e di stile personale». Grazie a questo riconoscimento si esibisce nella prestigiosa Weill Recital Hall-Carnegie Hall.

La carriera di interprete prosegue in Olanda, Italia, Cipro, Grecia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Stati Uniti. Ulteriori riconoscimenti sono il Premio “Eleni Tim. Mykoniou” (Accademia di Atene), per la sua carriera come giovane pianista, e il primo premio al Concorso pianistico Panhellenic-Cipriot “Gold Muse”.

Nel 2016 incide il primo CD digitale Inspired by Dante (FM Records) in cui presenta la prima registrazione mondiale del manoscritto inedito della trascrizione per pianoforte di Tausig della Sinfonia Dante di Liszt.

Attualmente è docente di pianoforte alla Scuola Media-Superiore Statale di Musica di Salonicco.

Brochure download